Sponsor  

B01
B02
B03
B07
B11
B19
B26
B29
B30
B32
   

Post-it  

60 maratone per Cinzia
Domenica 18/12 Cinzia Spataro ha corso la Maratona delle Cattedrali, in Puglia. Con il tempo di 3h 56' 11" si è classificata prima della categoria SF50. Con questa è arrivata a 60 maratone.
Lunedì, 19 Dicembre 2016
Classifica punti interna
Aggiornata dopo la gara di Porto Sant'Elpidio
Mercoledì, 19 Ottobre 2016
Risultati gara
Inseriti i risultati della corsa delle stelle 2016
Lunedì, 04 Luglio 2016
   

Partecipa  

   

Menu utente  

   

L'importanza del riscaldamento

Il riscaldamento serve ad aumentare la temperatura corporea e il consumo di ossigeno per non sentire troppo la fatica durante l'attività.

L'intensità del riscaldamento deve essere pari al 70-80% della propria frequenza cardiaca massimale.

 

Tramite un cardiofrequenzimetro quindi va controllato il picco del proprio battito cardiaco per individuare tale percentuale. Importante però che si raggiunga questa soglia con molta calma e progressione

Il riscaldamento non deve durare troppo per non iniziare a bruciare le riserve di glicogeno muscolare.
La temperatura muscolare cresce nei primi 5 minuti di esercizio e si stabilizza intorno ai 10/15 minuti di attività, un riscaldamento di massimo 15 minuti quindi vi aiuterà a non intaccare le scorte di glicogeno e a non immagazzinare troppo calore.
Importante dopo questi 15 minuti di riscaldamento eseguire un buono stretching e in seguito qualche allungo breve

Il periodo che deve trascorrere tra il riscaldamento e la prestazione non deve superare i 10 minuti poichè la temperatura muscolare cala molto rapidamente.

Alcuni accorgimenti:
- se la temperatura ambientale è elevata va ridotta l'intensità del riscaldamento,
- maggiore è la durata della gara minore deve essere l'intensità del riscaldamento,
- dopo la fase lenta di riscaldamento aggiungere qualche allungo per migliorare le prestazioni in gara, 4/5 allungi di 10' con recupero passivi aiuteranno l'attivazione muscolare.

   

Fan Facebook  

   
© ALLROUNDER